LINEE GUIDA PER PACKAGING SOSTENIBILI

Il packaging non è solo un contenitore per proteggere il prodotto e non è solo uno strumento di marketing; può diventare un rifiuto. Per questo s’impongono delle regole di progettazione e di utilizzo per rendere le confezioni sostenibili.

 

L’uso di plastica per il packaging è notevolmente aumentato negli ultimi anni, specie nel settore alimentare dove trainano i consumi dei piatti pronti. Proprio per questo è utile indicare le regole fondamentali per fare delle scelte a minor impatto ambientale, conservando l’appeal del packaging e, magari, aumentando il valore del brand.

Cambia l’immagine del tuo prodotto, diventa green.

 

DESIGN EQUILIBRATO. Il packaging deve essere progettato delle dimensioni adatte al prodotto, né sovradimensionato né di dimensioni poco funzionali. Solo il packaging indispensabile evitando involucri secondari.

PACKAGING SICURO. Le confezioni devono riportare informazioni corrette di tutta la filiera, del territorio di provenienza e della conservazione del prodotto.

CONTENITORI FUNZIONALI. Le dimensioni, la forma e la capacità devono essere a portata di consumatore, offrendo un’esperienza semplice e soluzioni richiudibili.

PACKAGING SOSTENIBILE. Come indicato nella “Carta Etica del packaging” L’imballaggio sostenibile è ideato, fabbricato, trasportato e riciclato utilizzando, dove possibile, energie rinnovabili ed energie pulite e viene recuperato efficacemente dopo l’uso. Deve essere progettato e prodotto secondo un principio di riciclabilità e con materiali riciclati.

FATTO DI 1 SOLO MATERIALE. I packaging accoppiati sono difficili da riciclare, perché il consumatore deve smembrare manualmente i diversi materiali (es. tappi in plastica da contenitori in Tetra-Pack®) con operazioni complesse e non prive di refusi. Un solo materiale rende il packaging davvero riciclabile, perché facile da smaltire e facile da comunicare.

PACKAGING RIUTILIZZABILE

Quando il contenitore ha finito il suo scopo, può avere una nuova vita se viene disegnato con lo scopo del riuso. Cartone, legno, vetro, alluminio e tessuto sono i materiali che più si prestano a nuovi usi e in questi senso molte aziende stanno investendo per presentare packaging lungimiranti, fatti per durare nel tempo e dare nuovo valore al brand.

I vantaggi del riuso sono evidenti, oltre a diminuire il rifiuto riciclabile o secco, si allunga la vita del packaging insieme al marchio che lo propone. Inoltre, si sviluppa una consapevolezza maggiore sui materiali e sui prodotti che induce a fare acquisti più ragionati e a prendersi cura dell’ambiente.

Il sistema del riuso ha fatto nascere nuove forme di business o ha dato l’opportunità alle aziende di fidelizzare i propri clienti su valori condivisi, non solo sulla convenienza.

 

Loop

Repack

Recup

Polipack